Al fine di dare una esperienza di navigazione più snella, il sito usa cookies anche di terze parti. Continuando la navigazione sul sito accetti l'uso dei cookies.

Forum
Benvenuto, Ospite
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: Successione e subalterno

Successione e subalterno 10/02/2015 20:29 #278

  • alfio
  • Avatar di alfio
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 27
  • Karma: 0
Buonasera,

mio padre aveva un contenzioso con un vicino per la spettanza del subalterno - era indicato lo stesso, infatti, sia sul suo atto d'acquisto che su quello del vicino - .

Nelle more del giudizio, purtroppo, ci ha lasciato.

Nel caso in cui il giudice dovesse darci torto dovremmo rettificare sia l'atto d'acquisto che la denuncia di successione o basterebbe solo quest'ultima?

Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Successione e subalterno 11/02/2015 19:07 #279

  • Mario3d
  • Avatar di Mario3d
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 57
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 2
Salve Alfio, se nel giudizio viene data ragione al vicino e quindi il subalterno indicato nel vostro titolo di proprietà è errato, bisogna fare prima la rettifica dell'atto, in quanto questo è il titolo di suo padre e poi la successione con l'identificativo corretto.
Anche perchè probabilmente in catasto la ditta non è corretta, quindi non volturabile con successione.
Purtroppo è una incombenza che sembra superflua, ma necessaria al fine di una continuità storica dei passaggi di proprietà.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Successione e subalterno 11/02/2015 20:28 #280

  • alfio
  • Avatar di alfio
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 27
  • Karma: 0
Grazie per la gentile risposta
ma una cosa non capisco.
Se bisogna assicurare la continuità delle trascrizioni come mai sia in Catasto che in Conservatoria hanno finora permesso un'alternanza di titoli ovvero risultano iscritti titoli appartenenti all'altro appartamento ( denunce di successioni e compravendite) alternati con quelli afferenti all'appartamento di mio padre.
Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Successione e subalterno 12/02/2015 08:06 #281

  • Mario3d
  • Avatar di Mario3d
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 57
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 2
E' un piacere condividere la mia esperienza,
Il fatto non è che la conservatoria permette le trascrizioni, la conservatoria trascrive quello che il notaio scrive, se il notaio sbaglia purtroppo, in questo caso, non c'è un modo per controllarlo.
Questi fabbricati sono nati nelle mani dello iacp, quindi la loro storia inizia con loro e non ci sono titoli precedenti (il titolo precedente tratta sicuramente il terreno dove sono sorte le palazzine) pertanto era necessario da parte di chi ha fatto il primo accatastamento di essere il più preciso possibile per evitare disguidi. (ad esempio poteva indicare Palazzina A e Palazzina B nelle planimetrie). La sua vicenda è un susseguirsi di tanti eventi e di scarsa attenzione da parte di tante persone, tecnico, notaio, iacp, ecc.. che hanno portato ad una situazione oggi complessa.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Successione e subalterno 13/02/2015 20:01 #282

  • alfio
  • Avatar di alfio
  • OFFLINE
  • Junior Boarder
  • Messaggi: 27
  • Karma: 0
Si vuole forse dire che i notai che hanno messo mano agli atti non hanno fatto le debite visure ipotecarie e non hanno avuto cure di garantire la continuità della trascrizione?
Mi sembra assurdo che i notaio siano stati così superficiali?

Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Successione e subalterno 14/02/2015 12:08 #283

  • Mario3d
  • Avatar di Mario3d
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 57
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 2
Non proprio, trattandosi di nuova realizzazione, le visure ipotecarie dell'appartamento non necessitano, in quanto la storia del fabbricato è nata ex novo e non ha proprietari precedenti. Il proprietario precedente ha acquistato il terreno e ha costruito, in questo caso lo iacp, e i dati catastali relativi all'unità immobiliare nascono dall'accatastamento fatto per nuova costituzione. Il notaio quando ha fatto il rogito non aveva un atto precedente relativo all'unità immobiliare, ma trattasi di nuova realizzazione. I dati catastali li ha presi da planimetria fornita dal costruttore, evidentemente errata. Purtroppo anche i notai possono sbagliare, e le assicuro che il suo non è il primo caso di errori simili in quanto prima vi era una procedura di accatastamento diversa da oggi. Spesso si indicava la scheda nell'atto, e poi magari la scheda era relativa ad altra u.i.u.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Moderatori: ConsulenteCasa
Tempo creazione pagina: 0.544 secondi
Sponsor

Siti Amici