Al fine di dare una esperienza di navigazione più snella, il sito usa cookies anche di terze parti. Continuando la navigazione sul sito accetti l'uso dei cookies.

Trasferire Immobili

elenco L'accettazione dell'eredità

L'accettazione dell'eredità può essere effettuata in 3 modi, e sono:

  1. Accettazione espressa;
  2. Accettazione tacita;
  3. Accettazione con beneficio dell'inventario.

Ma vediamoli in dettaglio:

L'accettazione espessa viene a instaurarsi quando l'erede scrive la propria disponibilità ad accettare l'eredità , che può essere fatta o da un notaio o con semplice scrittura privata datata e sottoscritta.
Questo tipo di accettazione si dice incondizionata, in quanto l'erede accetta senza condizione alcuna tutta l'eredità che possono essere sia beni che debiti.

L'accettazione tacita viene a instaurarsi quando l'erede lascia intendere di aver accettato l'eredità , ad esempio prendendo in possesso gli immobili, pagando tasse,spendendo denaro sugli immobili per ristrutturazioni ecc..
Questo tipo di accettazione come la precedente si dice incondizionata, in quanto l'erede accetta senza condizione alcuna tutta l'eredità che possono essere sia beni che debiti.

L'accettazione con il beneficio dell'inventario viene a instaurarsi quando l'erede vuole separare i propri beni con quelli ereditati. Questo tipo di accettazione invece si dice condizionata, in quanto l'erede accetta i beni a condizione che i debiti non siano superiori dei beni in successione.
Infatti, se ad esempio Il decuius avrebbe lasciato un immobile del valore di 250.000 euro ed un debito di 300.000 euro, nei primi due casi, gli altri 50.000 euro dovrebbero essere restituiti dall'erede intaccando il proprio patrimonio, invece con il beneficio dell'inventario l'erede pagherebbe solo i 250.000 euro peri al valore dell'immobile.

Siti Amici

Sponsor

Sponsor